RELAZIONE DI RISPONDENZA EDILIZIA E CONFORMITÀ CATASTALE

 

Devi andare a rogito e il notaio ti chiede una Relazione di rispondenza edilizia e catastale?

Da Settembre 2017 i notai stanno chiedendo la “Relazione di rispondenza edilizia e conformità catastale” anche detta Relazione Tecnica Integrata, questo documento viene richiesto come presupposto per qualsiasi atto di compravendita di immobili. 

Ma che cos’è questa relazione?

La “Relazione di rispondenza edilizia e conformità catastale”  è la dichiarazione prodotta e firmata da un tecnico abilitato. Il tecnico, visionato l’immobile e la documentazione depositata al Comune e al Catasto, attesta che l’immobile possiede la conformità edilizia e quella catastale.

Tempistiche

Ci vogliono un paio di giorni per avviare le pratiche. Viene subito fatta richiesta della documentazione presente in Comune e quando arriva viene analizzata insieme a quella presente in Catasto. I tempi di stesura della relazione sono condizionati dal Comune, che impiega circa 30 giorni lavorativi per fornire la documentazione riguardante l’immobile. Dunque, se necessiti di una Relazione perché vuoi essere sicuro di ciò che stai acquistando portati avanti, corri a richiedere la tua Relazione Tecnica Integrata.

Se non è conforme?

Se emergono delle difformità è il caso di confrontarsi con il tecnico per valutare la strada da seguire.

Ma quanto costa?

I costi cambiano dalla tipologia di immobile, indicativamente è una spesa di 300-400 € esclusi i costi amministrativi (diritti di segreteria), che cambiano da Comune a Comune.